Print Facebook Twitter Google+ Email

Quattrocento anni di storia a portata di mouse
Seicento immagini, decine di schede interattive e numerosi percorsi tematici permettono di spaziare in quasi 400 anni di storia e di raccontare i tesori della Fondazione Collegio San Carlo di Modena. Questo si trova nel sito Visita Virtuale, che narra le vicende dell'istituzione nata nel 1626 per istruire i poveri  e - in seguito - per gestire un collegio riservato ai rampolli di nobili famiglie.

Attraverso lo schermo del computer si può salire lo Scalone d’onore e osservare i ritratti seicenteschi dei primi allievi del Collegio, percorrere il Corridoio d’onore e soffermarsi nella Sala dei Cardinali, la più bella e scenografica dell’intero edificio, realizzata e affrescata agli inizi del Settecento da Pellegrino Spaggiari e Antonio Consetti. Si possono, infine, raggiungere la piccola Cappella, con affreschi di Adeodato Malatesta e Ferdinando Manzini, e la chiesa di San Carlo, che conserva un'"antologia" della pittura modenese tra Sei e Ottocento e lo splendido apparato plastico dell’altar maggiore.

Il sito apre al visitatore le porte di un museo virtuale che consente di avere a portata di mouse gli affreschi, i dipinti, i disegni preparatori, i mobili, gli arredi, gli argenti, i tessuti conservati nel palazzo e collocati in sale e stanze non sempre accessibili al pubblico. Si possono incontrare gli artisti e gli artigiani che hanno realizzato quelle opere, i docenti - come Lazzaro Spallanzani - e i rettori che hanno fatto grande il Collegio, gli allievi che sono divenuti dogi e statisti, uomini d’arme e di scienza, cardinali e letterati.

VISITA VIRTUALE

Cd-rom per le scuole
Dal sito è inoltre stato ricavato un cd-rom che viene distribuito gratuitamente alle scuole per facilitare la preparazione delle visite. Informazioni sulle nuove acquisizioni e sui nuovi restauri vanno ad arricchire i contenuti già presenti.